This site uses cookies to provide a better experience. Continuing navigation accept the use of cookies by us OK
ambasciata_ottawa

Canada: Firmato protocollo di intesa tra Italia e British Columbia per favorire scambi tra scuole superiori (Victoria, 13 giugno 2016)

Date:

06/13/2016


Canada: Firmato protocollo di intesa  tra Italia e British Columbia per favorire scambi tra scuole superiori (Victoria, 13 giugno 2016)

Alla presenza dell'Ambasciatore d'Italia in Canada Gian Lorenzo Cornado e del Console Generale Massimiliano Iacchini e' stato firmato oggi a Victoria, capitale della British Columbia, un protocollo di intesa fra il Ministero dell'Istruzione, dell'Università' e della Ricerca italiano (Miur) ed il Ministero dell'Educazione della Provincia canadese sulla mobilita' di studenti, docenti e dirigenti delle scuole superiori.

L'obiettivo dell'intesa e' di identificare aree di cooperazione negli scambi educativi di studenti, docenti e dirigenti scolastici e di facilitare le visite per brevi periodi. "Oggi con la firma di questo memorandum si rafforzano ulteriormente le nostre relazioni con la British Columbia, in particolare nel campo dell'istruzione" - ha affermato l'Ambasciatore Cornado.

Per la British Columbia ha sottoscritto l'intesa il Vice Ministro dell'Istruzione Dave Byng e per il MIUR la dott.ssa Carmela Palumbo, Direttore Generale per gli Ordinamenti e la Valutazione del Sistema di Istruzione, la quale ha guidato una delegazione composta anche da rappresentanti di cinque Istituti Professionali Alberghieri di varie citta' italiane che hanno testimoniato l'eccellenza della scuola italiana nel campo dell'arte culinaria e della ospitalita'.

Il vice ministro dell'Educazione David Byng si e' detto convinto che attraverso questi scambi gli studenti potranno realizzare l'obiettivo di ampliare la propria visione ed esperienza del mondo trasformandola da "locale a globale" ed in questo processo l'Italia potra' sicuramente rappresentare una meta privilegiata. Per parte sua, la dott.ssa Palumbo ha sottolineato l'importanza di questo accordo per le potenzialita' che apre ai nostri ragazzi nel campo dell'alternanza scuola- lavoro divenuta, con la legge 107/2015 momento formativo obbligatorio anche per i percorsi scolastici liceali.

Entro sei mesi dalla firma dell'intesa le parti definiranno un piano d'azione per specificare le azioni necessarie e realizzarne gli obiettivi: scambio di informazioni sulle politiche educative e sul processo di internazionalizzazione dei due sistemi scolastici e mobilita' delle scuole secondarie superiori.



532